Politiche di Legalità

Legalità e trasparenza sono per noi della D’Angelo Antonio srl valori imprescindibili in ottica di sostenibilità e responsabilità aziendale, che costituiscono un vantaggio competitivo fondamentale per dimostrare la propria affidabilità ai propri fornitori, clienti e tutti i soggetti interessati che entrano in relazione con la nostra azienda.
Scelte come l’adozione del modello di organizzazione e gestione e l’ottenimento di due stelle e due + del rating di legalità, rappresentano dei successi ma anche un forte segnale al mercato. Quello del Rating di legalità rappresenta un riconoscimento alle imprese “virtuose” dal punto di vista della legge e della trasparenza che adottano principi etici nell’azione imprenditoriale, voluto dal Garante della Concorrenza e del Mercato.
Questi i requisiti che la D’Angelo Antonio srl ha dovuto rispettare per ottenere le due stellette e i due +, oltre ai requisiti di base:
l’utilizzo di un sistema di tracciabilità dei pagamenti anche per somme di importi inferiori rispetto a quelli fissati dalla legge;
l’adozione di processi volti a garantire forme di Corporate Social Responsibility ;
l’iscrizione in uno degli elenchi di fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori non soggetti a tentativi di infiltrazione mafiosa (c.d. “White list”);
l’adozione di un modello organizzativo ai sensi del D.Lgs. 231/2001 (c.d. “Modello 231”);
l’adozione di un modello organizzativo di prevenzione e contrasto alla corruzione.

Rating di legalità

Nell’ambito delle politiche aziendali, la D’Angelo Antonio Srl si prefigge di creare valore per il proprio Personale, per i propri Clienti, i propri Fornitori e per tutti gli interlocutori, adottando comportamenti sempre conformi ai Principi di legalità, lealtà e correttezza; pertanto nell’ottica di assicurare la correttezza operativa ed il costante rispetto dell’integrità dei valori etici da parte di tutti gli stakeholders, la D’Angelo Antonio Srl ha implementato il Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs. n. 231/2001, relativo alla responsabilità amministrativa degli enti, una legge che rende responsabili la stessa azienda di alcuni reati, citati nella norma: corruzione, concussione, frode ai danni dello stato, reati societari, ricettazione, omicidio o gravi lesioni colpose con violazione delle norme antinfortunistica, reati ambientali, ma anche terrorismo, delitti con la personalità individuale, abuso di mercato.

L’adozione del Modello 231, pur non essendo obbligatorio, rappresenta un’opportunità per poter ridurre il rischio di essere chiamati a rispondere per uno dei reati sanzionati dalla 231 stessa, invocando la propria diligenza organizzativa.
Il Modello 231 è un modello di organizzazione e gestione finalizzato alla prevenzione dei reati di cui al D.Lgs. 231/01 da parte dell’Amministrazione e del Personale; il Modello descrive e norma il nostro modo di agire, fissa il rispetto di leggi e regole esterne ed interne, definisce il modo di agire nei confronti dei nostri clienti, fornitori, dipendenti, collaboratori, di tutti coloro che possono essere influenzati dalla nostra società o avere in interesse nella nostra società.

In osservanza al D.Lgs. 231/01, è stato istituito l’Organismo di Vigilanza con il compito di vigilare sul rispetto dei principi contenuti in essi contenuti. È quel soggetto responsabile di sorvegliare e verificare regolarmente l’efficacia del Modello, di segnalare eventuali deficienze del Modello, di aggiornare il Modello in seguito a modifiche normative od organizzative, ha l’obbligo di informare nei confronti dell’Amministrazione, organizza l’informazione e la formazione.

Sezione integrante del Modello 231, il proprio Codice Etico che diventa lo strumento centrale di divulgazione della Cultura dell’azienda. E’ il tentativo di sintetizzare valore, idee, principi: una carta dei diritti e doveri morali che illustra la responsabilità etica e sociale di ognuno.
All’esterno dell’azienda, è uno strumento che garantisce la gestione equa ed efficace delle transazioni e dei rapporti commerciali, che difende e sostiene la reputazione dell’impresa, in modo da creare fiducia verso l’esterno.
Vi invitiamo alla consultazione del Codice Etico della D’Angelo Antonio srl affinché, tutti gli interlocutori, si impegnino ad operare, nell’impegno reciproco, in conformità ai principi ivi contenuti che costituirà obbligo contrattuale.

Eventuali segnalazioni di violazioni al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo (“Modello 231”) e al Codice Etico, potranno essere inoltrate a mezzo email al seguente indirizzo organismodivigilanza@dangeloantoniosrl.it.

Mai ed in nessun caso, la presunzione di agire a vantaggio dell’impresa potrebbe giustificare l’adozione di comportamenti in contrasto con la Legge e con i Principi e Valori condivisi.

Codice etico

Politiche Aziendali

La Direzione della D’ANGELO ANTONIO S.R.L. è fermamente convinta e consapevole del ruolo sociale dell’impresa e della responsabilità che da essa ne deriva nel rispettare tutti i requisiti dello standard SA8000, gli strumenti internazionali, le leggi nazionali, le altre leggi applicabili e gli altri requisiti sottoscritti.

Il raggiungimento di quanto sopra viene ottenuto mediante:

Igiene dell’ambiente di lavoro:

  • adeguamento alle prescrizioni di legge in materia di sicurezza;

  • disposizione di adeguati ambienti destinati ad ospitare i lavoratori;

  • visite periodiche preventive, da parte di strutture esterne specializzate, ai lavoratori interessati.

  • identificare e valutare i rischi per la salute connessi alle sue operazioni che possano potenzialmente coinvolgere i propri dipendenti, i clienti o la comunità.

  • Realizzare programmi ed adeguate misure protettive atte al controllo di tali rischi, inclusa l’appropriata attività di sorveglianza dei dipendenti potenzialmente esposti.

  • Assicurare la tutela della salute del singolo e di altri attraverso un programma di visite periodiche, secondo quanto stabilito in materia di medicina sul lavoro.

  • Assicurare e rendere disponibili i servizi sanitari necessari per il primo trattamento di eventi accidentali dei dipendenti e per la gestione di eventuali emergenze di natura sanitaria.

  • Rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti e, laddove leggi e regolamenti non esistessero, attenersi a standard individuali con senso di responsabilità.

  • Effettuare gli opportuni riesami e valutazioni delle proprie operazioni per quantificare i progressi fatti ed assicurare il rispetto di questa politica.

Ambiente esterno:

  • mezzi tenuti efficienti in modo da ridurre al massimo l’emissione di sostanze inquinanti;

  • adozione di innovazioni tecnologiche che dovessero essere immesse sul mercato in termini di limitazione di emissione di sostanze inquinanti;

  • adozione, tra quelli presenti sul mercato, di carburanti che garantiscano la formazione di un minor livello di prodotti dannosi per l’ambiente;

  • gestione, secondo quanto prescritto dalla legge, dei rifiuti speciali.

L’Azienda segue una politica di rigorosa osservanza delle leggi e normative applicabili alle sue attività ed adotta altresì il principio della più alta integrità anche laddove le leggi si prestino ad applicazioni od interpretazioni permissive.

Pur riconoscendo che abitudini, tradizioni e usi possono variare da luogo a luogo, l’Azienda ritiene che l’onestà non si presti a critiche in nessun tipo di cultura.

Il sospetto di un comportamento disonesto facilita giudizi demoralizzanti e riprovevoli per tutta l’organizzazione. L’Azienda ritiene che il godere a buon diritto di una reputazione di irreprensibilità, sia per se stesso, un bene di valore inestimabile.

L’Azienda è interessata non solo al raggiungimento dei risultati, ma anche alla maniera in cui essi vengono ottenuti.

Tale principio deve essere compreso da tutti i dipendenti.

L’Azienda continuerà a tenere nel massimo conto quei dipendenti che lascino cadere opportunità e vantaggi, se ottenibili in violazione dei sopra citati principi di etica.

Egual rilievo è dato inoltre dal fatto che i principi di etica vengano recepiti a tutti i livelli, comportandosi con onestà nel rispetto delle politiche aziendali e delle procedure contabili e di controllo.

All’interno della D’Angelo Antonio S.r.l., le azioni che vengono intraprese, sono volte per rispondere alle attese:

  • dei Clienti, in materia di qualità tecniche del servizio offerto, di rispetto delle tempistiche concordate, di prezzo coerente con le aspettative del Cliente, e quindi di qualità generale del servizio;

  • delle restanti parti interessate, relativamente al rispetto dei requisiti cogenti, con particolare riguardo ai risvolti ambientali, sicurezza nei luoghi di lavoro e della responsabilità sociale assicurando che le attività siano sviluppate con la finalità di promuovere il rispetto fondamentale dei diritti dell’uomo.

La D’Angelo Antonio S.r.l. si impegna a:

  • Implementare e mantenere attivo un Sistema di Gestione della Responsabilità Sociale che permetta la rispondenza ai requisiti fissati dallo Standard normativo SA 8000 ed un suo continuo miglioramento in linea con le indicazioni delle Parti Interessate, con le evoluzioni normative e regolamentari e, più in generale, al passo con le trasformazioni del contesto Sociale, Culturale ed Economico nel quale l’Azienda opera;

  • Diffondere i principi di unità, solidarietà, condivisione e professionalità, come valori aggiunti alla qualità delle attività espletate coinvolgere tutti i dipendenti in maniera diretta e sistematica nella vita della società;

  • Rispettare le Leggi e Normative vigenti locali e internazionali (ILO, IMO) e dei diritti umani (ONU);

  • Prevenire e correggere qualsiasi situazione potenzialmente rischiosa, analizzandone le cause e i possibili rimedi;

  • Verificare l’adeguamento a questa Politica, eseguendo periodiche revisioni e controllando costantemente i piani di azione di miglioramento.

Reduce da un’esperienza ventennale mirata al perseguimento dello status di leader, l’Azienda opera nella totale osservanza delle leggi e normative applicabili alla sua attività, adottando un piano di politica-lavoro identificabile con i principi di più alta integrità etica.

Valore imperativo e assoluto, non soggetto a declino, è l’esercizio della funzione imprenditoriale condotta in virtù della condivisione e della trasparenza, al fine di preservare una reputazione di irreprensibilità, pregio inestimabile per coloro che operano a servizio del pubblico.

Un’efficienza volta non solo al perseguimento di risultati proficui, ma soprattutto all’attenzione con cui questi ultimi vengono raggiunti, condotta concordata con tutto il personale dell’Azienda, impiegato per operare e promuovere i piani di un successo riconosciuto e duraturo.

Proseguendo in ferma coerenza con i principi conservati, l’Azienda seguiterà a far emergere e valorizzare i dipendenti disposti ad escludere opportunità di vantaggio qualora presentassero natura illecita.
L’obbiettivo è quindi di rendere recepibile su tutti i livelli il primato dei valori etici e civici sopra citati, nel pieno rispetto delle politiche aziendali e delle procedure contabili e di controllo.

Al fine di migliorare la qualità e il servizio per l’Igiene, l’Azienda si impegna a tenere costantemente sotto esame i diversi processi volti ad ottimizzarne la portata, disposizione perseguibile considerando l’equilibrio tra gli obiettivi economici e le esigenze di Igiene dell’ambiente di lavoro, dell’ambiente esterno e delle comunità all’interno delle quali operano.

Il raggiungimento di quanto sopra viene ottenuto mediante:

  • Igiene dell’ambiente di lavoro
  • Adeguamento alle prescrizioni di legge in materia di sicurezza
  • Disposizione di adeguati ambienti destinati ad ospitare il lavoratori
  • Visite periodiche preventive, da parte di strutture esterne specializzate, ai lavori interessati.
    Ambiente esterno
  • Mezzi tenuti efficienti in modo da ridurre al massimo l’emissione di sostanze inquinanti
  • Adozione di innovazioni tecnologiche che dovessero essere immesse sul mercato in termini di limitazione ed emissione di sostanze inquinanti
  • Adozione, tra quelli presenti sul mercato, di carburanti che garantiscano la formazione di un minor livello di prodotti dannosi per l’ambiente
  • Gestione, secondo quanto prescritto dalla legge, dei rifiuti speciali
Buona parte della politica aziendale è dedicata all’identificazione e conseguente disamina dei rischi che potrebbero riguardare i dipendenti, i clienti e la comunità, in relazione alle operazioni da svolgere. A tal proposito si adottano misure protettive volte al controllo di tutti i possibili rischi, con particolare attenzione ai dipendenti potenzialmente esposti.

Si contribuisce così alla tutela del singolo, unitamente alle disposizioni sopra citate, attraverso un impegno che prevede visite a cadenza periodica, secondo quanto stabilito in materia di medicina sul lavoro. Nel caso di eventi accidentali, è garantita la disponibilità dei servizi sanitari necessari per il primo trattamento, nel rispetto delle leggi, dei regolamenti vigenti e degli standard individuali dettati dal senso di responsabilità.

I programmi e l’orientamento aziendale in materia, non intendono interferire né con le volontà del dipendente di provvedere alla propria assistenza medica, tantomeno nel rapporto con il loro medico di fiducia.

Pertanto, ogni informazione rilevata a proposito di tali programmi, sarà protetta dal segreto personale, salvo specifica del dipendente nel renderle note o nei casi previsti dalla legge.

È funzione imprescindibile – per la D’Angelo Antonio S.r.l. – quella di condurre la propria attività garantendo la sicurezza del personale e di tutti gli organi coinvolti nella struttura. Da qui l’impegno ad adottare ogni misura che riduca il rischio di incidenti, lesioni e malattie riconducibili al lavoro.

A tal proposito, la politica aziendale prevede:

  • Di intervenire prontamente, con efficacia e attenzione, nelle emergenze o negli incidenti causati dalle proprie operazioni, collaborando con le organizzazioni di categoria
  • Acquistare mezzi omologati ai requisiti di legge e provvedere alla loro manutenzione, stabilire sistemi di gestione, prevedere l’addestramento del personale e condurre le operazioni in modo da salvaguardare le persone e il patrimonio
  • Agire nel pieno rispetto della normativa vigente e applicare standard operativi responsabili quando mancano leggi e regolamenti in materia
  • Sottolineare a tutti i dipendenti e a tutti coloro che lavorano per proprio conto le responsabilità proprie del operato, esortandoli ad osservarle attraverso un comportamento appropriato
  • Svolgere adeguate revisioni e valutazioni delle operazioni per misurare i progressi fatti e per assicurare il rispetto in materia di sicurezza
Un invito a tutto il personale, sia direttivo che operativo, è quello di considerare il condizionamento negativo provocato dall’assunzione di droghe e alcol durante le ore di lavoro e in particolare alla guida, ricordando i possibili danni che tali abitudini potrebbero avere su loro stessi, sui colleghi e sulla comunità.

Pertanto si ricorda che durante l’attività lavorativa è proibita l’assunzione di bevande alcoliche, droghe e sostanze consimili.

Se ne raccomanda inoltre il declino e una proclamata distanza anche al di fuori dell’esercizio lavorativo. Essendo riconosciute dall’Azienda come condizioni curabili, s’invitano coloro che convivono con tali dipendenze a consultare il medico prima che queste interferiscano negativamente sul proprio operato.

L’Azienda si riserva la facoltà di effettuare controlli senza preavviso per accertare l’assenza di sostanze e alcolici sui mezzi di trasporto e sui luoghi di lavoro, ricordando che a norma dello Statuto dei lavoratori, l’uso di quest’ultimi può essere oggetto di licenziamento.

Al fine di preservare la sicurezza e tutelare la salute dei lavoratori, la direzione aziendale s’impegna a mettere a disposizione ogni genere di risorsa – umana, strumentale ed economica.

Il documento che segue è reso noto e diffuso a tutti i soggetti dell’Azienda – sia mediante affissione su tutti i luoghi di lavoro, che attraverso il sito web aziendale. Pertanto s’impegna affinché:

  • Tutti i lavoratori siano in possesso del percorso formativo necessario a svolgere i loro compiti in sicurezza e responsabilità
  • Siano costanti la predisposizione e la volontà al miglioramento continuo e alla prevenzione
  • Fornisca le risorse umane e strumentali necessarie
  • L’intera struttura aziendale convenga al perseguimento degli obbiettivi di sicurezza, assegnati in relazione alle singole attribuzioni e competenze
  • I luoghi di lavoro, i metodi operativi e gli aspetti organizzativi siano realizzati in modo da salvaguardare la salute dei lavoratori e della comunità in cui l’Azienda opera
  • L’informazione sui rischi aziendali sia continuamente diffusa ai lavoratori, finalità conseguita con l’ausilio di un aggiornamento costante
  • Si faccia fronte con rapidità, efficacia e diligenza a necessità emergenti nel corso delle attività lavorative
  • Vengano promosse la cooperazione e la consultazione dei lavoratori, anche attraverso i loro rappresentanti per la sicurezza
  • Siano rispettate tutte le leggi e i regolamenti vigenti, in modo da attenersi agli standard aziendali individuati
  • Siano gestite le proprie attività considerando prioritario l’obbiettivo di prevenire incidenti, infortuni e malattie professionali
  • Vengano riesaminate periodicamente la politica e il sistema di gestione attuato
  • Siano definiti e diffusi all’interno dell’Azienda gli obbiettivi di SSL e i relativi programmi di attuazione

Proprio in virtù delle volontà sopraelencate, l’Azienda attua il suo piano di crescita assicurandosi una rete di competitività sul mercato. A tal fine quindi, intende:

  • Verificare costantemente i metodi di lavoro e le procedure operative, per prevenire eventuali incidenti ed episodi non conformi
  • Perseguire un’attività mirata al miglioramento delle prestazioni SSL
  • Attuare un piano di monitoraggio per la rilevazione dei dati necessari al sistema gestionale
  • Favorire e promuovere la formazione e la condivisione degli obbiettivi, in modo che ciascuno possa avere piena consapevolezza del proprio ruolo
  • Intrattenere rapporti di dialogo con i fornitori, al fine di invitarli a comportamenti conformi con la suddetta politica
  • Effettuare verifiche, ispezioni e audit per identificare e prevenire eventuali situazioni di non conformità con i requisiti del sistema di gestione
  • Instaurare rapporti aperti e collaborativi con le autorità locali e con tutte le parti interessate

In conformità alla legislazione applicabile e allo standard BS OHSAS 180001:2007, la direzione s’impegna pertanto a verificare periodicamente la gestione della sicurezza e la tutela della salute.

Il manuale della SSL ne rappresenta la volontà, e deve quindi costituire il punto di riferimento per la guida del sistema gestionale.

Ogni anno, in occasione del Riesame della Direzione, la suddetta politica viene puntualmente riesaminata per individuarne eventuali aggiornamenti e verificarne l’efficacia.

Tutto ciò che concerne gli ambiti di salute e sicurezza, è diffuso al personale interno, all’esterno dell’organizzazione e a tutti coloro che ne fanno richiesta.